Tortrice Minatrice

La tortrice

Deve il nome al modo in cui piega le foglie nelle quali si avvolge. Queste specie affini sono parassiti temibili, che troviamo sul larice, sull’abete, sulla quercia, sul rosaio, sul rododendro… Le uova, che hanno svernato sotto la corteccia, si schiudono in primavera e i bruchi divorano le foglie (soprattutto le più tenere), poi tessono dei fili che servono loro per rearsi un rifugio nel quale avvolgersi.

 

Gli strumenti di lotta

  • Sono utilizzate tecniche a base di feromoni sessuali, ma, per il momento, il giardiniere dilettante utilizzerà soprattutto insetticidi a base di piretrinoidi in nebulizzazione.

La minatrice

Si definisce con questo nome il bruco di tutte le farfalline che nascono in primavera. Le femmine depongono le uova sulla parte posteriore delle foglie. Dopo la schiusa, i bruchi penetrano nella polpa del lembo e se ne nutrono, scavando delle gallerie sinuose.

Gli strumenti di lotta

Nebulizzate degli insetticidi.