Coleottero Kaphra – Trogoderma granarium

INFESTANTE DELLE DERRATE

Coleottero Kaphra –  Trogoderma granarium
 

Coleotteri dermestidi

Coleottero Kaphra - Trogoderma granarium

Habitat:
 

  •  Il Trogoderma granarium (erroneamente definito trigoderma) , teme il freddo.
  •  Il Coleottero Kaphra, dovuto allo scambio di mercanzie ormai globalizzato, dai primitivi paesi di origine si e' diffuso in quasi tutte le zone caldo-temperate della terra.
  •  Ancora non si segnalano casi nell’America del Sud.
  •  In Italia,  il coleottero infestante Trogoderma  pur essendo stato incontrato per la prima volta nel 1953 in una partita di grano infestato proveniente dal Vicino Oriente, non sembra ancora  molto diffuso.

 

Morfologia:

  •  Coleottero Kaphra adulto varia da 1,5 a 3 mm. di lunghezza, in questa specie la femmina è decisamente più grande del maschio.
  •  Il corpo del Trogoderma granarium ( o Trigoderma) ha forma ovale e un poco convessa.
  •  Il Kaphra è coperto da fitti e corti peli dorati , e' di colore bruno con leggere macchie sulle elitre. 
  •  La larva  di questo infestante delle derrate alimentari,  quando è matura ha un colore rossastro macchiato  con bande trasversali piu' scure.
  •  La larva del Trogoderma granarium è  molto pelosa e con ciuffo di peli  decisamente più lunghi all'estremità dell'addome 
  •  Il corpo della larva del coleottero Kaphra è lungo 5- 6 mm. circa.

 Coleottero Kaphra - Trogoderma granarium

larva di Trogoderma granarium

Ciclo Vitale:

  •   La femmina di questo coleottero infestante depone circa 40-70 uova direttamente sopra il substrato che servirà alle future larve per alimentarsi (pabulum).
  •   Le larve di Trogoderma granarium  si sviluppano subendo da 4 a 10 mute fino alla maturazione, e quindi all’impupamento.
  •   Le larve del coleottero infestante Kaphra,  quando si trovano in condizioni ambientali sfavorevoli (freddo e eccessiva umidità), si riuniscono in gruppi  numerosi, nascondendosi all’interno delle screpolature e di qualsiasi rifugio esistente sulle pareti dei locali di stoccaggio delle derrate.

 

Abitudini:

  •  In realtà sono solo le larve del Trogoderma (Trigoderma) nelle loro fasi di maturazione che causano i maggiori danni ai prodotti alimentari infestati.
  •  Oltre ai cereali e loro derivati, il coleottera Kaphra  puo' attaccare prodotti vegetali oleaginosi, i semi delle leguminose, latte in polvere e farina di pesce.
  •  I peli delle larve del Trogoderma granarium si incontrano in abbondanza sulle derrate alimentari attaccate dato che si staccano dal loro corpo facilmente.

Anche se sappiamo poco su questo coleottero infestante le derrate,  è sempre importante prestare attenzione a qualsiasi aspetto strano esse possano assumere, soprattutto nei locali di immagazzinamento.
 

Rivolgersi a ditte specializzate in disinfestazioni di prodotti alimentari in fase di stoccaggio, per avere un idea precisa di come difendersi ecologicamente e prevenire l’infestazione ancor prima che si manifesti.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la DisinfestazioneFai Da Te

Silvano dentellato e Silvano comune – Oryzaephilus surinamensis

 

INFESTANTI DELLE DERRATE

Silvano dentellato e Silvano comune – Oryzaephilus surinamensis
 

Coleotteri Silvanidi

  Silvano dentellato e Silvano comune - Oryzaephilus surinamensis

 Silvano dentellato

 

     Silvano dentellato e Silvano comune - Oryzaephilus surinamensis Silvano comune
 

  

Habitat:

  •  Il Silvano dentellato (Oryzaephilus surinamensis) è un piccolo insetto cosmopolita originario delle regioni e temperature calde, dei climi tropicali.
  •  Il Silvano dentellato e il Silvano comune, sono tra le specie infestanti più comuni negli ambienti di immagazzinamento e lavorazione delle derrate, specialmente in quei luoghi dove vige scarsa igiene e accumulo di detriti.
  •  L’Oryzaephilus surinamensis è capace di entrare anche nei cibi confezionati grazie alle sue ridotte dimensioni, complicando così  la sua disinfestazione.
     

Morfologia:

  •  La larva dei coleotteri silvanidi infestanti delle derrate, è cilindrica, di aspetto vermiforme e di colore bianco-giallastro e presenta tre paia di zampe toraciche e il capo piccolo.
  •  Il Silvano dentellato ha un colore bruno ruggine scuro.
  •  Il colore del Silvano comune invece, tende  di più al rossastro.
  •  Ambedue sono di minuscole dimensioni , dai 2,5 ai 3 mm, la loro corporatura è stretta, piatta ed allungata.
  •  Il Silvano dentellato(Oryzaephilus surinamensis) presenta un pronoto ovale irto solo lateralmente di prominenze aguzze.
  •  Il Silvano comune invece ha un pronoto più trapezoidale, con scanalature longitudinali irte ovunque di prominenze appuntite.
  •  I due coleotteri silvanidi in questione hanno antenne clavate composte da 11 segmenti.

                                                    Silvano dentellato e Silvano comune - Oryzaephilus surinamensis

 larva di Silvano

Ciclo vitale:

  •  Il Silvano dentellato come il Silvano comune sono specie molto sensibili alla temperatura specialmente durante il periodo riproduttivo che varia sensibilmente in funzione anche   dell'umidità.
  •  Ciascuna femmina di Oryzaephilus surinamensis fecondata, depone quindi da 150 a 300 uova, che sono deposte  direttamente sull'alimento del quale si nutriranno poi le larve, schiudono in 7-10 giorni.
  •  Le larve di Silvano, hanno una lunghezza compresa tra gli 0,9 ed i 3 mm, si alimentano per circa 6-10 settimane.
  •   Arrivate a maturazione si impupano in una celletta costituita di detriti e pezzetti di cibo cementati con la saliva.
  •  L'adulto di Silvano comune o dentellato, che fuoriesce dal bozzolo dopo circa 1-3 settimane, ha un'aspettativa di vita di circa 6-10 mesi.
  •   In Italia si presentano solitamente da 2 a 4 generazioni per anno di coleotteri silvanidi infestanti.

Abitudini:

  •  Gli adulti di Silvano dentellato, raramente volano, ma sono comunque molto attivi e ottimi camminatori.
  • I Coleotteri silvanidi infestanti, mangiano una grande varietà di alimenti, dal frumento al riso, orzo, mais, farine secche, resti di paste alimentari, frutta secca, legumi secchi, semi oleaginosi e derivati, caffè, e cacao, non disdegnano neanche il tabacco, i vegetali essiccati e le spezie.
  •  D’altra parte è accertato quasi sempre che le infestazioni di Silvano dentellato e di Silvano comune soprattutto nei cereali, avvengono dopo che questi sono già stati attaccati da altri insetti infestanti, in quanto i Silvanidi sono incapaci di perforare da soli le cariossidi dei cereali sani.

La disinfestazione preventiva, soprattutto per le aziende di produzione degli alimenti, raccomanda di adottare alcune tecniche specifiche affinché questo tipo di infestazioni non avvengano.
 

Queste tecniche di disinfestazione variano ovviamente da insetto a insetto, è quindi di fondamentale importanza consultare ditte specializzate in disinfestazioni alimentari e aziendali.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la DisinfestazioneFai Da Te

Ptilinus pectilicornis

INFESTANTI DEL LEGNO

Ptilinus pectilicornis

Anobidi

Ptilinus pectilicornis

maschio di Ptilinus pectilicornis

Habitat:

  •  Il Ptilinus pectilicornis è presente in Europa e soprattutto sui legni di acero, faggio, pioppo e ontano.

Morfologia:

  •  L’adulto di Ptilinus pectilicornis  ha il corpo di forma cilindrica, leggermente arrotondato all’estremità, e la sua lunghezza è di 4-5 mm.
  •  Il suo colore tende al marrone scuro con le elitre più chiare. Le ali anteriori e il dorso sono coperti da una fina e fitta peluria giallastra.
  •  Il maschio di quest’insetto infestante del legno, ha delle antenne cosiddette “pettinate” ossia a forma di pettine dai denti larghi, molto caratteristiche.
  •  Le femmine di Ptilinus pectilicornis invece le hanno a forma di sega dette “serrate”.

Ciclo vitale:

  •  Il ciclo vitale del Ptilinus pectilicornis ha una durata media di 2-3 anni.
  •  L’adulto, agli inizi di giugno, prima di uscire dal foro di sfarfallamento si accoppia dentro le gallerie, e depone le uova al loro interno.
  •  Le larve come tutte quelle degli Anobidi sono biancastre e a forma di C, con un apparato masticatore più scuro in evidenza.

Abitudini:

  •  Le gallerie di questo insetto infestante del legno, sono sempre tortuose e riempite di rosume, intrecciate molto spesso tra loro, così che la resistenza strutturale e meccanica del legno infestato diminuisce notevolmente.
  •  Più esemplari possono uscire dalle stesso foro di sfarfallamento. In questo modo la reale gravità dell’infestazione da Ptilinus pectilicornis è difficile da quantificare.
  •  Il rosume da loro provocato è compattato in modo da ostruire le gallerie, che vengono poi riaperte dalle femmine adulte e dalle stesse larve di Ptilinus.

 

Molto spesso accade che ci si accorga della presenza dell’insetto soltanto quando l’attacco è già in uno stadio avanzato di infestazione e ci ritroviamo a toccare un legno che in realtà è completamente vuoto all’interno. È importante quindi, fare attenzione come al solito, alla presenza di fori di sfarfallamento, di rosume e, prevenire quanto risolvere al più presto l’infestazione da Ptilinus pectilicornis consultando ditte specializzate in disinfestazioni e utilizzando sistemi di disinfestazione proattiva.