Punteruolo del grano – Sitophilus granarius

 

INFESTANTI DELLE DERRATE

Punteruolo del grano – Sitophilus granarius

Coleotteri Curculionidi

Punteruolo del grano - Sitophilus granarius

Habitat:

  •  Il Punteruolo del grano (Sitophilus granarius) è un coleottero infestante delle derrate alimentari, cosmopolita, che ama le zone di clima temperato e freddo.  
  •  Questo coleottero infestante si trova facilmente all’interno dei depositi o magazzini di stoccaggio dei cereali.
  •  Il Punteruolo del grano è chiamato così anche perché causa gravi danni alle cariossidi (buccia del seme).
  •  Il Sitophilus granarius, si ciba dei cereali infestati, sia nella fase adulta che in quella di larva.
  •  Non volando, preferisce insinuarsi sotto la superficie degli alimenti infestati.
  •  Il Punteruolo del grano ama il buio e rifugge la luce.

Morfologia: 

  •  I Punteruoli del grano hanno il corpo lungo circa 3-5 mm e di colore marrone castagno, più o meno scuro. Il loro corpo ha forma allungata, un poco incavata nella parte inferiore. 
  •  I Coleotteri Curculionidi a differenza di altri coleotteri, non possiedono il secondo paio di ali e sono perciò inabili al volo:
  •  L'esoscheletro del loro corpo ha un aspetto simile ad un metallo punzonato, ricoperto di piccoli fori, e da ognuno di questi fori emerge un'unica spessa e corta setola gialla. 
  •  Gli occhi del Sitophilus granarius sono abbastanza piccoli e separati da una specie di rostro che è poi la caratteristica più peculiare dei coleotteri curculionidi, detta clipeo.
  •  La larva del punteruolo del grano ha un aspetto vermiforme con tegumenti molli e di colore biancastro.

Ciclo Vitale: 

  •  La stagione riproduttiva del Punteruolo del grano inizia in primavera.
  •  Ogni femmina di Sitophilus granarius depone in media 2-3 uova al giorno, arrivando ad un totale di 350 circa, durante un periodo di 7-9 mesi.
  •  La femmina di questo coleottero infestante dei cereali depone le sue uova all’interno dei cereali infestati attraverso un piccolo buco scavato usando il rostro (clipeo) .
  •  La schiusa delle uova del punteruolo del grano, avviene dopo 4-15 giorni. In una temperatura ideale di calore e umidità ovviamente il processo è molto rapido.
  •  La larva di Sitophilus granarius si sviluppa in 20-40 giorni, essa si ciba svuotando il cereale dall’interno piano piano, di modo che da fuori è difficile accorgersi del danno, infatti, lascia intera la cariosside delle granaglie infestate
  •  La larva del Punteruolo del grano una volta matura, si rinchiude nella sua cella pupale e vi rimane per 5-20 giorni circa.
  •  Una volta formatosi l’adulto, questo si apre un varco con il rostro (clipeo) nella cariosside, ed esce.
  •  Il completamento dell'intero ciclo vitale del Punteruolo del grano avviene in circa 1 mese.

Abitudini: 

  •  Questa specie di coleotteri curculionidi infestanti delle derrate alimentari, è particolarmente dannosa, sia perché, degli alimenti infestati si nutrono non solo le larve ma anche gli adulti, e sia per la lunga durata della vita degli adulti (12-14 mesi) e, di conseguenza, dei danni dovuti all’infestazione.
  •  Il Punteruolo del grano infesta preferibilmente tutti i tipi di cereali compreso il riso, ma può attaccare all'occorrenza anche manioca, castagne secche, paste alimentari o, in alcuni casi  anche le leguminose come piselli, ceci e fagioli.

Questo strano insetto con un rostro (detto clipeo) a forma di proboscide appartiene alla famiglia del punteruolo del riso, e del famigerato punteruolo della palma che tanti danni sta causando al paesaggio dei lungomari Italiani, emergenza così sentita che ormai è diventato obbligatorio per legge denunciare e iniziare una disinfestazione proattiva immediatamente sulle piante colpite. 
 

Imparando a  distinguerli da altri insetti infestanti delle derrate, impareremo a difendersi da loro. Importante è rivolgersi subito a un’impresa specializzata in disinfestazioni di prodotti alimentari in stoccaggio o durante il processo di fabbricazione vero e proprio.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la DisinfestazioneFai Da Te

Cappuccino dei cereali – Ryzopertha dominica

INFESTANTI DELLE DERRATE


Cappuccino dei cereali – Ryzopertha dominica
 

COLEOTTERI Bostrichidi

Cappuccino dei cereali - Ryzopertha dominica

Habitat:

  •  La Rhyzopertha dominica volgarmente detta Cappuccino dei cereali, per la forma del pronoto,che ricorda il cappuccio di un frate, è una specie di origine tropicale, ormai cosmopolita.
  •  Si presuppone che l’origine geografica di molti Coleotteri Bostrichidi sia l’India o le sue immediate vicinanze.
  •  Purtroppo il Cappuccino dei cereali negli ultimi decenni, ha rappresentato uno degli insetti infestanti più dannosi per le derrate di grano immagazzinate.
  •  La capacità distruttiva della Rhyzopertha dominica è una delle più elevate tra quelle degli insetti infestanti i cereali.
     

Morfologia: 

  •  La Rhyzopertha dominica ha una forma cilindrica, è un insetto lungo da 2,4 mm a 2,9 mm.
  •   Il colore del corpo del Cappuccino dei cereali è bruno tendente al rossastro scuro.
  •  Nella sua versione adulta, il capo è retratto nel protorace, ed ha la forma di cappuccio di frate.
  •  Le larve di Rhyzopertha dominica sono curve, arrotondate e con l’apparato boccale marrone.

Ciclo Vitale: 

  •  La femmina depone tra le 300 e le 500 uova ad una velocità di 25 al giorno, ogni larva che nascerà starà poi sopra e dentro di un grano.
  •  Questo coleottero infestante dei cereali ha un ciclo vitale post-embrionale, che si svolge di norma, in quattro tipi di stadi larvali seguiti dagli stadi di prepupa e pupa.
  •  Il periodo di schiusa delle uova di Rhyzopertha dominica, può variare, in relazione alle condizioni ambientali e al periodo stagionale, da 5 a 20 giorni.
  •  Il primo stadio larvale, che insieme al secondo è quello più devastante per le derrate, muta dopo 21 giorni e varia entro un ampio intervallo che va da 8 a 47 giorni, in base alla disponibilità di nutrimento disponibile.
  •  Durante il secondo stadio larvale, come dicevamo sopra, la larva del Cappuccino dei cereali  pur essendo meno attiva e meno insaziabile che durante il primo stadio, ha comunque un notevole potere di locomozione e di conseguenza di espandere l’infestazione delle derrate.
     

Abitudini:

  •  Nei depositi di cereali, un ruolo rilevante viene svolto dal coleottero bostrichide Rhyzopertha dominica, molto diffuso nei centri di stoccaggio e tristemente noto come agente contaminante dei prodotti finiti.
  •  E` comunque difficile rendersi conto di un infestazione da Cappuccino dei cereali, l’unica cosa dal quale si può dedurre quando però è già molto tardi è un forte odore di miele nei depositi di stoccaggio.

 

E`importante raffreddare il grano dopo lo stoccaggio, perché una temperatura più bassa può evitare in anticipo un’infestazione da Rhyzopertha dominica.

Questo come altri preziosi consigli potrete ottenerli consultando una ditta specializzata in disinfestazioni abituata a disinfestare derrate alimentari di grandi e medie proporzioni.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la DisinfestazioneFai Da Te