Le lucertole

In effetti la lucertola, che è una specie protetta, si nutre di larve, di bruchi, di lumaconi e di vermi. Difendetela dai suoi numerosi predatori. Si nasconde principalmente sotto le pietre e misura 20 cm circa.

La lucertola è una specie da proteggere

Le cince

Ausiliari preziosi, le cince sono una specie protetta. Si nutrono di moltissimi insetti, soprattutto nel periodo della riproduzione e della nidificazione. Potete preparare dei nidi da cova con un orifizio largo circa 30 millimetri.

I toporagni

Sono dei piccoli roditori notturni dal muso appuntito, ghiottissimi di insetti, larve e lumaconi. A seconda della specie, misurano tra i 4 e gli 8 centimetri.

Le talpe

La talpa ha una pessima reputazione, visto che circolano troppi pregiudizi su questo ausiliare sotterraneo. A lungo si è creduto che la talpa fosse emofiliaca, per questo motivo venivano messi dei cocci di vetro nelle gallerie affinché morisse per un’emorragia… Non uccidete le talpe, sono insettivore e con le loro gallerie favoriscono la circolazione dell’aria nel terreno. Se non tollerate le tracce del suo passaggio (anche se la terra smossa, efficace come il terriccio, potrebbe servire per le piante in vaso), chiedete l’aiuto di personal^ specializzato. Esistono anche dei repellenti elettronici che inviano vibrazioni sgradite alla talpa.

I sirfi
as

Le larve di sirfo sono dei temibili predatori di afidi

I sirfi assomigliano alle vespe. Depongono le uova a una a una nelle colonie di afidi. Fino al momento della ninfosi, le larve eliminano in media 400 afidi. Le ninfe si attaccano alle foglie degli alberi o delle piante. Allo stato adulto, diventano pressoché vegetariane: polline e melata.

Vedi Anche:  La Peronospora

Le cimici carnivore

Alcune cimici (le cimici delle piante, i miridi) sono ghiottissime di insetti.

Le forbicine (Forficularia auricularia)

La tradizione popolare voleva che le forbicine si attaccassero ai lobi delle orecchie per mezzo delle loro pinze.

ff

Forbicina

Le forbicine dormono sotto la corteccia, le assi, le foglie; sono aiutanti preziose in arboricoltura. Preparate un riparo per loro con un vaso di terracotta riempito in precedenza di foglie e muschio, e attaccatelo al ramo di un albero. Tuttavia, sono assolutamente indesiderate su dalie, crisantemi, clematidi. Per eliminarle, spruzzate sulle foglie dell’acqua mentolata (decotto di foglie) o un insetticida.