Escrementi di topo: come riconoscere la presenza di un infestazione e quali sono i segnali della presenza di topi

Segnali che rivelano la presenza di topi

escrementi di topoI topi sono animali con abitudini notturne, quindi è difficile scoprire un’infestazione vedendo dei topi veri e propri, in genere si intuisce la loro presenza dai segnali che inevitabilmente lasciano al loro passaggio, primo fra tutti la presenza di escrementi di topo.

Le tracce più evidenti sono, infatti, gli escrementi di topo, che si riconoscono facilmente per avere una forma simile a quella di un chicco di riso e di colore marrone scuro, tuttavia il loro aspetto differisce in base alla specie a cui il topo appartiene, per esempio, il ratto dei tetti lascia feci poco più lunghe di un centimetro e ricordano la forma di una salsiccia, quelle del topo di fogna sono rettangolari e lunghe fino a due centimetri, le feci del topo domestico sono appuntite e in una notte ogni esemplare ne produce da 40 a 60 granuli.

Analizzare la disposizione degli escrementi di topo è importante perché permette di risalire alla loro tana.

Altri segnali di un’infestazione da topi

Se le feci sono il segno più evidente della presenza di ospiti indesiderati in casa o in azienda, altre tracce sono altrettanto rivelatrici di un’invasione da topi, ad esempio l’urina, la saliva e il sangue.

Inoltre il loro corpo ricoperto di pelo grasso e sporco lascia delle macchie scure sugli oggetti e sui mobili su cui si strofina.
Un altro segnale che fa sospettare la presenza di topi sono le impronte delle zampe e della coda lasciate passando nelle zone più polverose e meno utilizzate di un edificio.

Vedi anche  Disinfestazione Cimici dei Letti Prezzi

Spesso queste tracce sono accompagnate dall’azione distruttrice che i topi sono capaci di compiere, infatti essendo dei roditori, i loro denti crescono continuamente e, per mantenerli aguzzi e affilati, rosicchiano praticamente di tutto.

Danni provocati dai topi

La presenza dei topi in appartamento o in azienda è rivelata anche dai danni materiali prodotti: con i loro denti attaccano le derrate alimentari, le confezioni degli alimenti, carta, cartone, stoffa, plastica, provocando, di conseguenza, una ingente perdita economica associata al rischio di contaminazione dell’ambiente con cui sono venuti a contatto.

Il sospetto della presenza dei topi in casa, in giardino, in azienda, non deve mai essere sottovalutato, anzi occorre immediatamente procedere con un’adeguata derattizzazione per evitare l’aumento dell’infestazione. Infatti i topi, oltre ad avere una straordinaria capacità di adattamento, sono molto prolifici, basti pensare che si riproducono fino a sette volte l’anno con nidiate anche di 24 piccoli!

I roditori, come si sa, sono in grado di rosicchiare anche i materiali più resistenti e attaccano con facilità i cavi elettrici, rischiando di provocare incendi, nonché i tubi di frigorifero, lavatrici, lavastoviglie. Perciò in caso di infestazione non è raro riscontrare escrementi di topo dietro gli elettrodomestici.

Malattie trasmesse dagli escrementi dei topi

Questi piccoli mammiferi non soltanto destano inquietudine al solo vederli, arrivando, in alcuni casi, a scatenare crisi di panico, ma sono molto pericolosi per la salute dell’uomo in quanto portatori di agenti patogeni.
Un topo affetto da salmonella può infettare l’uomo diffondendo il batterio con le feci e, se si pensa che ogni anno un singolo individuo produce circa 18.000 escrementi, si intuisce immediatamente il grande rischio che comporta un’invasione di topi!

Vedi anche  Ragnetti Rossi: come eliminarli

I loro escrementi possono contaminare l’acqua, la verdura mangiata cruda, provocando nell’uomo febbre, vomito, dissenteria, cefalea.

Gravi malattie, inoltre, sono trasmesse dai loro parassiti: due volte l’anno i topi ricambiano completamente uno strato della loro pelliccia e ogni giorno perdono numerosi peli, fra i quali si annidano pericolosi parassiti come le zecche e le pulci. Questi possono trasmettere il batterio della peste o della leptospirosi, provocare infiammazioni e lesioni della pelle, eritemi, problemi cardio – vascolari e al sistema nervoso.

Escrementi di topi e derattizzazione

escrementi topoLa presenza di escrementi di topi o di altre tracce sospette, devono subito tradursi nell’attuazione di una sicura derattizzazione, cioè di un intervento mirato all’allontanamento definitivo dei roditori dall’ambiente invaso.

Dal momento che in natura esistono all’incirca 2000 specie di topi e in Italia ben 30 specie diverse, tra cui il topo domestico, il ratto di fogna, il ratto dei tetti, il topo di campagna, per citare le più diffuse, e considerato che ogni specie presenta caratteristiche differenti, occorre adottare delle misure specifiche per la specie in oggetto.

Personale specializzato, analizzando la disposizione degli escrementi, la loro forma e le dimensioni, sarà in grado di individuare la specie a cui appartiene il topo e intervenire con l’esca adatta.

A differenza del passato, quando si usavano esclusivamente il topicidi chimici, oggi sono in commercio soluzioni ecologiche non dannose per gli uomini e per gli animali domestici e innocui per l’ambiente.