Oligomerus ptilinoides

INFESTANTI DEL LEGNO

Oligomerus ptilinoides
 

Anobidi
 

Oligomerus ptilinoides
 

Habitat:

  •  L’ Oligomerus ptilinoides è un anobide xilofago molto diffuso in tutto il bacino mediterraneo.
  •  Sono insetti antropofili ossia che vivono negli ambienti modificati dall’uomo e particolarmente nocivi.
  •  Tuttavia si nutre strettamente di legno al contrario di altri anobidi che attaccano libri, pelli, etc
  •  Preferisce tra l’altro il legno invecchiato e lavorato.

Morfologia:

  •  Oligomerus ptilinoides ha il pronoto, che copre quasi completamente la testa come un cappuccio.
  •  Il colore del corpo dell’adulto va dal bruno al bruno rossastro.
  •  Il corpo dell’Oligomerus ptilinoides, raggiunge una lunghezza quando adulto di 6-7 mm.
  •  È coperto da una fine peluria che le dona un aspetto setoso.
  •  La larva è biancastra a forma di C. 

Oligomerus ptilinoides

larva di Oligomerus ptilinoides

Ciclo vitale:

  •  Il periodo dell’attività degli adulti di quest’insetto infestante del legno inizia in primavera, con una notevole produzioni di insetti durante il periodo estivo, ed è sempre durante i mesi di Luglio e Agosto che possiamo notare il rosume fuoriuscire dal legno.
  •  La femmina di Oligomerus ptilinoides depone mucchietti di circa 30 uova, molto difficili da individuare perché molto piccole (0,5 mm).
  •  Le uova sono depositate nelle vecchie gallerie o tra le fenditure del legno, e il periodo di incubazione varia tra i 12 e i 15 giorni.
  •  Appena le uova si schiudono le piccole larve di Oligomerus ptilinoides cominciano a fare danni e a scavare altre gallerie.
  •  La loro vita come larva può durare, in condizioni ottimali (temperatura e umidità) tra gli 8 e i 36 mesi.
  •  La trasformazione in pupa di quest’insetto infestante del legno avviene nella cella pupale preparata dalla stessa larva.
  •  L’intero ciclo vitale dell’anobide Oligomerus ptilinoides è di circa 1 anno nel Mediterraneo e di 2 o 3 anni in condizioni sfavorevoli.
     

Abitudini:

  •  Il foro di sfarfallamento è circolare e con i bordi lisci.
  •  Parassita dei legni di latifoglie quali, faggio, noce, rovere, etc.

 

Esistono però due situazioni in cui l’infestazione di Oligomerus ptilinoides può essere contrastata con metodi naturali.
 

La prima riguarda la temperatura. Si sa che ad una temperatura inferiore ai 12 ° C la larva interrompe il suo sviluppo larvale fino a tre mesi. Mettere un oggetto, quando possibile, all’esterno durante tutto il periodo invernale potrebbe essere una buona soluzione, o lasciare senza riscaldamento una stanza della casa.
 

La seconda riguarda invece l’umidità:  quando l’umidità in un legno è superiore al 20% le larve vengono attaccate e uccise dalle muffe, che però a loro volta possono essere molto dannose.
 

Certo che queste due soluzioni raramente sono possibili, dovuto alla grandezza o alla delicatezza dell’oggetto di legno infestato. È sempre meglio comunque rivolgersi a biologi esperti in disinfestazioni.



negozio disinfestazione tarli del legno

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione Tarli Legno Fai Da Te

Capricorno delle latifoglie – Hesperophanes cinereus

INFESTANTI LEGNO


Capricorno delle latifoglie – Hesperophanes cinereus o Trichoferus holosericeus

Cerambicidi

Capricorno delle latifoglie - Hesperophanes cinereus

Habitat:

  •  Questa specie si trova in tutto il mediterraneo, praticamente ricopre gli spazi vitali lasciati liberi dal Capricorno delle case.
  •  Incontriamo l’ Hesperophanes cinereus nei boschi di latifoglie come il cerro, robinia, faggio, pioppo, noce e castagno.
  •  È anche chiamato con la denominazione scientifica di Trichoferus holosericeus.

Morfologia:

  •  L’ insetto adulto di Hesperophanes cinereus misura tra gli 1 e i 3 cm.
  •  Il suo colore è marrone bruno, e il suo corpo è protetto da una leggera peluria grigia.
  •  La femmina del Capricorno delle latifoglie è più lunga del maschio.
  •  Le larve dell’Hesperophanes cinereus sono molto simili a quelle del Capricorno delle case.

 Capricorno delle latifoglie - Hesperophanes cinereus

 

 

larva di Hesperophanes cinereus

Ciclo vitale:

  •  La femmina depone tra le 100 e le 200 uova, di forma oblunga, nelle intercapedini del legno, sempre all’ interno delle gallerie.
  •  Il loro ciclo vitale è lungo e in condizioni favorevoli può svolgersi in 1 o 2 anni, ma può durare anche fino a 16 anni.
  •  Lo stadio larvale dura dai 2 ai 3 anni, ed è il momento dove avvengono più danni.
  •  I fori di sfarfallamento dell’Capricorno delle latifoglie sono ovali, larghi da 6 a 10 mm con i bordi irregolari, come quelli del Capricorno delle case.
  •  Dallo stesso foro di sfarfallamento possono uscire più insetti adulti, quindi la quantità e lo stadio di avanzamento di un infestazione non è determinabile dal numero dei fori di uscita. 

Abitudini:

  •  Il Capricorno delle latifoglie ama in modo particolare sistemarsi nelle travature dei tetti, mobili, pavimenti in legno ed ogni tipo di infissi in legno.
  •  È tra gli insetti infestanti del legno, più pericolosi perché attacca le strutture della casa indebolendole fino al crollo, annullando la resistenza meccanica del legno.
  •  l’ Hesperophanes cinereus infesta il legno stagionato o parzialmente stagionato, anche se difficilmente arriva al durame.

Dato il grande pericolo di crolli e gravi danni alle nostre abitazioni, oltre che al rumore insopportabile diurno e notturno, l’infestazione di Hesperophanes cinereus non deve assolutamente essere sottovalutata. È importante consultare al più presto personale specializzato in disinfestazioni.



negozio disinfestazione tarli del legno

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione Tarli Legno Fai Da Te