Falena dalle spalle bianche – Endrosis sarcitrella

INFESTANTE TESSUTI

Falena dalle spalle bianche – Endrosis sarcitrella

Lepidotteri

Falena dalle spalle bianche - Endrosis sarcitrella

 
Habitat:

  •  Come la Falena marrone della casa, la Falena dalle spalle bianche o Endrosis sarcitrella è cosmopolita.
  •  In alcuni paesi come la Gran Bretagna è considerata tra i più dannosi insetti infestanti delle derrate alimentari.

Morfologia:

  •  In media la femmina di Endrosis adulta misura 6,5 mm e il maschio arriva a 10 mm.
  •  Si possono riconoscere facilmente dal cappuccio e mantellina bianca e dal protorace, sempre bianco,  che contrasta nettamente con le ali macchiate di scuro.
  •  Le ali dell’Endrosis sarcitrella hanno le punte meno appuntite, quasi come quelle della Tignola del grano la Sitotroga cerealella.

Ciclo di vita:

  •  L’incubazione delle uova richiede tra i 10 e i 58 giorni.
  •  Le larve di Endrosis sarcitrella sono molto simili a quelle della falena marrone: bianche con la testa scura, misurano circa 12 mm.
  •  Il periodo larvale può durare fino a 130 giorni, dipendendo dal clima, dalla disponibilità di cibo, e dall’umidità. 
  •  Passato il periodo larvale, nel quale causano più danni, si impupano (ossia formano il loro bozzolo) attaccato ai detriti alimentari, ai tappeti, agli indumenti di lana.
  •  In genere si sviluppa una generazione all’anno.

Abitudini:

  •  E' doveroso parlare dell’enorme quantità e varietà di materiale che l’Endrosis sarcitrella mangia.
  •  Considerata infestante dei tessuti, e infestante delle derrate alimentari.
  •  In particolar modo; semi secchi, rifiuti di vegetali secchi, funghi, sughero (è particolarmente temuta nelle cantine), tappeti e lana in generale, grano e frumento, mangimi misti per l’allevamento, farina e derivati.

Specialmente se il vostro lavoro dipende dall’integrità e dalla conservazione di prodotti alimentari, raccomandiamo attenzione e una disinfestazione proattiva al primo sbattere d’ali che avete l’occasione di notare nei vostri magazzini.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione Fai Da Te

Pesciolino d’Argento – Lepisma saccharina

INFESTANTI DEI TESSUTI E DELLA CASA

Pesciolino d’Argento – Lepisma saccharina

Tisanuri

Pesciolino d’Argento – Lepisma saccharina

 
Habitat:

  •  Sopravvissuto ad una evoluzione di 300 milioni di anni, è cosmopolita.
  •  In Europa meridionale e in alcune parti dell’ Asia i Pesciolini d’argento, vivono all’aria aperta, ma nel resto del mondo li troviamo principalmente nelle case; 
  •  Specialmente vivono in posti umidi, bagni e cucine dovuto alla loro necessità d’acqua.

Morfologia:

  •  Ricoperti di scaglie di colore argento (dopo la terza muta), il Pesciolino d’argento non vive le stesse metamorfosi delle farfalle, ma muta comunque la sua pelle e scaglie fino a 70 volte nella vita.
  •  Il corpo del Lepisma saccharina  è sottile e allungato  con due antenne e due cerci lunghi, posteriori, con funzioni tattili.
  •  Solo il corpo, misura circa 1 cm.
  •  Sono animali che vivono a lungo, fino a 5 anni, ma non molto prolifici;
  •  Nella loro vita le femmine di Lepisma depositano un massimo di 20 uova, nelle fessure e crepe dei muri, dalle quali nascono i piccoli del tutto simili all’adulto ma più piccoli.
  •  L' apparato digerente del Pesciolino d'argento è capace di digerire cellulosa.
  •  La maturità sessuale delle femmine viene raggiunta dopo circa 6 mesi, la loro riproduzione è una “riproduzione indiretta” così chiamata perché non c’è contatto fisico diretto tra i due sessi.
  •  Il maschio di Lepisma saccharina rilascia una specie di bozzolo pieno di spermatozoi, e la femmina li feconda indirettamente.

Pesciolino d’Argento – Lepisma saccharina

 

  Fig 2 : Le appariscenti scaglie d’argento del lepisma saccharina dopo la sua terza muta.

Abitudini:

  •  In particolare, le abitudini alimentari del Lepisma sono onnivore, possono digerire cellulosa e amano la colla, quindi i libri e le loro rilegature sono tra i più affettati da quest’infestante dei tessuti e della casa, tappezzerie, capelli, forfora, materiali da imballaggio, cotone, lino e seta.
  •  I Pesciolini d’argento possono comunque rimanere mesi senza nutrirsi, e mangiare i resti di pelle della loro stessa muta.
  •  Hanno abitudini notturne, spesso quando li troviamo nei lavandini o nelle vasche da bagno, è sbagliato pensare che escano dai tubi di scarico, semplicemente, attratti dall’acqua, non ne riescono a scalare le pareti in ceramica smaltata per uscirne.

 

 I Pesciolini d’argento o Lepisma saccharina, difficilmente sono considerati molto infestanti, e non comportano alcun pericolo per la nostra salute.
Per allontanarli dai libri molto spesso è sufficiente inserire tra le pagine qualche foglia di alloro.
I fiori di lavanda sono un ulteriore deterrente per questi preistorici animaletti. Parlando invece in disinfestazione proattiva è bene eliminare dagli edifici, fessure e eccessiva umidità.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione Fai Da Te

Antreno – Anthrenus verbasci

INFESTANTE DEI TESSUTI

Antreno- Lo Scarabeo variegato dei tappeti

Coleotteri

Antreno - Anthrenus verbasci

Habitat:

  •  Cosmopolita
  •  Vive e infesta spesso i nidi di vespe ed è spesso associato alla loro presenza.
  •  Lo scarabeo adulto si nutre solo di polline e nettare dei fiori, quindi ha bisogno di un giardino nelle vicinanze.

Morfologia:

  •  Anche chiamato scarabeo del tappeto variegato, ne esistono molte varietà, differenti per colore e posizionamento di ali, e più o meno lunghi.
  •  Gli adulti di Anthrenus verbasci misurano in media, 2-3 mm di lunghezza;
  •  La larva di Antreno adulta misura 4-5 mm ed è attraversata da righe trasversali marrone scuro;
  •  Quando allarmata, la larva di Antreno alza due o tre ciuffi di setole nella parte posteriore del corpo.

Antreno - Anthrenus verbasci

Ciclo di vita:

  •  La femmina adulta di scarabeo del tappeto depone circa 40 uova, dopo di ciò può vivere come adulta ancora una media di giorni che va dai 14 ai 44.
  •  L’uovo di Antreno si apre dopo 17-18 giorni, nella sua forma larvale passa poi da 220 a 233 giorni prima di impuparsi.
  •  Può rimanere allo stadio pupale fino ad un mese prima di uscire nuovamente come adulto.


Abitudini:

  •  La larva di Scarabeo del tappeto è come tutte le larve di insetti infestanti dei tessuti la più vorace, e sicuramente la più distruttiva.
  •  Le uova di Antreno vengono deposte in vecchi nidi di uccelli, feltro, stoffa o lanugine di polvere.
  •  L’ Anthrenus verbasci, o Antreno, nella sua forma di larva, mangia e infesta: cotoni, lini, fibre sintetiche (ad eccezione dell’acetato di rayon) , fibre di lana, tappeti, seta, pelli, pellicce, piume, capelli, cereali, farina di pesce, alimenti animali e vegetali trasformati.
  •  Altro cibo preferito dalla larva sono insetti morti e ragni.

Essendo così onnivoro e cosmopolita, possiamo percepire i problemi di un infestazione da Anthrenus verbasci, Per lui come per gli altri infestanti dei tessuti le raccomandazioni riguardo la pulizia e la possibilità di una disinfestazione proattiva sono le stesse.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la DisinfestazioneFai Da Te

Tarma dei Tessuti-Tineola Bisseliella

INFESTANTE DEI TESSUTI

Tarma dei tessuti oTineola Bisselliella

Lepidotteri

Tarma dei Tessuti-Tineola Bisseliella

Habitat:

  • Questa Tarma infestante dei tessuti è molto comune ovunque, cosmopolita.
  • Abita preferibilmente in luoghi scuri.
  • Armadi poco arieggiati
  • Sotto i tappeti
  • Nei mobili imbottiti

Morfologia:

  • Apertura alare da adulti 14/18 mm, il corpo fino a 2 cm, il maschio è leggermente più piccolo
  • In posizione orizzontale è di colore giallo oro con riflessi satinati
  • In posizione verticale è di colore rosso oro
  • Le uova sono ovali, oblunghe e di color avorio, normalmente depositate sotto i colletti e polsini.
  • Le larve della tineola bisselliella sono lucide, bianco crema, con la testa marrone.
  • Queste larve possono costruire gallerie setose.

Tarma dei Tessuti-Tineola Bisseliella

Ciclo di vita:

  • Le tarme sono molto sensibili a temperatura e umidità, quindi i vari cicli di vita hanno una durata molto variabile a seconda dell’una o dell’altra.
  • le uova, attaccate ai fili dei tessuti infestati come un tappeto di seta, si schiudono in estate in un periodo di tempo che va tra i 4 e i 10 giorni e, in inverno invece, la schiusa può impiegare fino a 4 settimane.
  • Le larve di Tineola Bisseliella che escono dalle uova sono lunghe 1 mm di lunghezza e difficilmente visibili.
  • Alcune di loro girano semi avvolte da un fragile tubo di seta, altre completamente nude.
  • La loro vita di tarma come larva può durare tra le varie mute, tra i 30 gg e i 2,5 anni, ed è il periodo più distruttivo perché mangia in continuazione, tanto che alla fine della loro maturazione arriva a misurare 12 mm di lunghezza.
  • Poi si filano attorno un bozzolo di seta, escrementi fibre tessili, e si impupano.
  • Come pupa la Tarma dei Tessuti passa tra i 50 e i 90 gg, ma in condizioni sfavorevoli fino a 4 anni.
  • Quindi in seguito nasce l’adulto in forma di farfalla, che si accoppia e deposita nuovamente le uova.
  • La femmina adulta di Tineola Bisseliella muore dopo aver depositato tra le 40 e le 50 uova.
  • Le tarme adulte vivono come farfalle per 2/3 settimane.
  • Ci sono circa 2 generazioni all’anno in condizioni favorevoli.

Abitudini:

  • Sorprende l’abilità  della Tarma dei tessuti nell’entrare anche attraverso le fessure più sottili;
  • Le femmine volano poco, al contrario dei maschi.
  • Non sono le tarme adulte che sono dannose ma bensì le larve della tineola bisselliella;
  • Mangiano: abiti conservati, tappeti, mobili imbottiti, animali impagliati, pellicce, lana, piume, feltri di pianoforte, setole di spazzole ( è anche chiamata la Tarma dei crini).

Curiosità: Molte persone in tutto il mondo, compresi molti bambini, si sono intossicati con il naftalene e paradiclorobenzene (PPB) attenzione a quello che usate per difendervi. Oltretutto la naftalina può causare scolorimento sui tessuti, quando ne viene a diretto contatto.

E’ sempre meglio rivolgersi con fiducia a personale specializzato in disinfestazioni nel caso si possegga un azienda che lavori nel ramo dell’abbigliamento e dello stoccaggio di tessuti, e si desideri affrontare una disinfestazione proattiva.


negozio disinfestazione tarme

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione tarme Fai Da Te