Gli Acari delle derrate

INFESTANTI DELLE DERRATE

Gli Acari delle derrate:

Acarus sirio (acaro delle farine) – Lepidoglyphus destructor – Tyrophagus putrescentiae – Glycyphagus domesticus 

ARACNIDI

Gli Acari delle derrate

Gli Acari delle derrate

 

Foto 1: Acarus sirio                                                            Foto 2:  Tyrophagus putrescentiae

 

 

Essendo il gruppo degli acari il più numeroso per differenza di specie all’interno degli aracnidi tratteremo in questa pagina solo gli acari infestanti delle derrate alimentari.

Habitat:

  • Gli Acari in generale sono sparsi su tutta la terra, meno nell’ambiente marino.
  • La loro diffusione però è strettamente dipendente dall’umidità dell’ambiente, essendo piccolissimi si disidratano molto facilmente.
  • Gli acari infestanti perciò evitano l’esposizione diretta al sole e l’aria secca.
  • Questi aracnidi infestanti sono fra gli esseri viventi più antichi sulla terra; vivono e crescono in habitat completamente differenti tra loro come le piante, gli animali, l’uomo, la terra,  sull’acqua, nelle case e nei rifiuti organici, nei nostri letti, nei libri etc.
  • L’Acarus sirio (acaro delle farine), è un tipico acaro infestante le derrate alimentari,che si ritrova di solito nei cereali in stoccaggio, ma anche in altre derrate alimentari, come formaggio, frutta secca, prosciutti, ecc.  l’acarus sirio si nutre di funghi microscopici (muffe) che crescono sugli alimenti e, di grano.
  • L’Acaro Lepidoglyphus destructor è simile al Glycyphagus, anche questo acaro delle derrate si nutre di funghi ma prospera in un habitat più “rustico”, sui prodotti farinacei grezzi nei magazzini di stoccaggio e  nel legname da camino che inconsapevolmente introduciamo dentro la nostra casa.
  • Il Tyrophagus putrescentiae, spesso lo si trova nei prosciutti, per cui viene anche chiamato “acaro del prosciutto crudo”, e quindi nei posti dove si stagiona il prosciutto, ma anche nei caseifici (ama anche in modo particolare il formaggio), nei piccoli negozi di alimentari, nei silos ( è anche un acaro infestante dei cereali), nelle coltivazioni di funghi, etc.
  • Il Glycyphagus domesticus è un acaro infestante gli alimenti che preferisce le sostanze zuccherine, facilmente infesta i prodotti dolciari, ma anche i formaggi, il grano e le farine, spesso è sgradito compagno nelle cucine delle nostre case.

Morfologia:

  • Il corpo degli acari infestanti le derrate in generale misura circa 200-300 micron, cioè 1/4 di millimetro, più o meno, e non possono essere visti ad occhio nudo, ma soltanto al microscopio.
  • Il maschio è leggermente più piccolo della femmina.
  • L’acaro Lepidoglyphus destructor è simile al Glycyphagus, e raggiunge dimensioni di 350-500 micron.
  • Negli acari il dimorfismo sessuale è spesso accentuato ed anche se vi sono alcune eccezioni, la loro riproduzione avviene per via sessuale.
  • Gli acari si distinguono dagli insetti perché gli adulti possiedono otto zampe invece di sei.
  • La dura pelle chitinosa degli acari è translucida e gli organi interni le conferiscono un color bianco crema con qualche chiazza isolata di giallo.
  • Gli acari spesso secernono ed espellono  sostanze cosiddette “Leganti” attraverso la deposizione di uova; attraverso le ghiandole della muta e  quelle genitali; enzimi digestivi e guanina contenuti nelle feci.

Ciclo vitale:

  • L’acaro maschio viene attratto da ferormoni prodotti dall’acaro femmina. Lo sperma, deposto nella femmina, feconda le uova, che giunte a maturazione vengono deposte in un numero che varia da specie a specie.
  • Dalle uova, dopo alcuni giorni escono le larve con sei zampe , che attraverso varie mute si trasformano in ninfe con otto zampe.
  • Lo sviluppo postembrionale prevede tipicamente quattro stadi: larva, proto-ninfa, deuto-ninfa, trito-ninfa, acaro adulto.
  • La durata della vita degli acari è molto varia, da pochi giorni a qualche anno.

Abitudini:

  • Tutti i prodotti alimentari infestati da Acarus sirio assumono un cattivo sapore ed il loro consumo può portare a disordini gastrici.
  • Maneggiare degli alimenti infestati dall Acarus sirio può determinare una patologia cutanea nota con il nome di  “falsa scabbia “ o “scabbia dei droghieri”.
  • Respirare in presenza di  substrati attaccati dall’acaro delle farine può determinare l’insorgenza di respirazioni asmatiche, e anche di tosse e lacrimazione. Senza dubbio l’Acarus sirio si può considerare, insieme a Glycyphagus domesticus e Lepidoglyphus destructor, tra le principali cause di forme allergiche nell’uomo, di sensibilizzazione e fenomeni patologici di carattere dermatologico e respiratorio.
  • Gli acari infestanti sono molto resistenti anche in condizioni terribili, e sono stati ritrovati anche in alta montagna (fino a quote di 4500 metri), soprattutto in condizioni di temperatura e di umidità relativamente elevate)

 

 

Molte specie di acari sono legate ai vegetali o ad altri animali comportandosi da parassiti interni ed esterni, da commensali, da predatori, ma se siete interessati ad approfondire l’argomento : “acari” consultate pure le nostre schede etologiche presenti nelle categorie:

  • INFESTANTI DELLA CASA
  • INFESTANTI DELL’UOMO


negozio disinfestazione acari

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la Disinfestazione da acari- Fai Da Te

Punteruolo del grano – Sitophilus granarius

 

INFESTANTI DELLE DERRATE

Punteruolo del grano – Sitophilus granarius

Coleotteri Curculionidi

Punteruolo del grano - Sitophilus granarius

Habitat:

  •  Il Punteruolo del grano (Sitophilus granarius) è un coleottero infestante delle derrate alimentari, cosmopolita, che ama le zone di clima temperato e freddo.  
  •  Questo coleottero infestante si trova facilmente all’interno dei depositi o magazzini di stoccaggio dei cereali.
  •  Il Punteruolo del grano è chiamato così anche perché causa gravi danni alle cariossidi (buccia del seme).
  •  Il Sitophilus granarius, si ciba dei cereali infestati, sia nella fase adulta che in quella di larva.
  •  Non volando, preferisce insinuarsi sotto la superficie degli alimenti infestati.
  •  Il Punteruolo del grano ama il buio e rifugge la luce.

Morfologia: 

  •  I Punteruoli del grano hanno il corpo lungo circa 3-5 mm e di colore marrone castagno, più o meno scuro. Il loro corpo ha forma allungata, un poco incavata nella parte inferiore. 
  •  I Coleotteri Curculionidi a differenza di altri coleotteri, non possiedono il secondo paio di ali e sono perciò inabili al volo:
  •  L'esoscheletro del loro corpo ha un aspetto simile ad un metallo punzonato, ricoperto di piccoli fori, e da ognuno di questi fori emerge un'unica spessa e corta setola gialla. 
  •  Gli occhi del Sitophilus granarius sono abbastanza piccoli e separati da una specie di rostro che è poi la caratteristica più peculiare dei coleotteri curculionidi, detta clipeo.
  •  La larva del punteruolo del grano ha un aspetto vermiforme con tegumenti molli e di colore biancastro.

Ciclo Vitale: 

  •  La stagione riproduttiva del Punteruolo del grano inizia in primavera.
  •  Ogni femmina di Sitophilus granarius depone in media 2-3 uova al giorno, arrivando ad un totale di 350 circa, durante un periodo di 7-9 mesi.
  •  La femmina di questo coleottero infestante dei cereali depone le sue uova all’interno dei cereali infestati attraverso un piccolo buco scavato usando il rostro (clipeo) .
  •  La schiusa delle uova del punteruolo del grano, avviene dopo 4-15 giorni. In una temperatura ideale di calore e umidità ovviamente il processo è molto rapido.
  •  La larva di Sitophilus granarius si sviluppa in 20-40 giorni, essa si ciba svuotando il cereale dall’interno piano piano, di modo che da fuori è difficile accorgersi del danno, infatti, lascia intera la cariosside delle granaglie infestate
  •  La larva del Punteruolo del grano una volta matura, si rinchiude nella sua cella pupale e vi rimane per 5-20 giorni circa.
  •  Una volta formatosi l’adulto, questo si apre un varco con il rostro (clipeo) nella cariosside, ed esce.
  •  Il completamento dell'intero ciclo vitale del Punteruolo del grano avviene in circa 1 mese.

Abitudini: 

  •  Questa specie di coleotteri curculionidi infestanti delle derrate alimentari, è particolarmente dannosa, sia perché, degli alimenti infestati si nutrono non solo le larve ma anche gli adulti, e sia per la lunga durata della vita degli adulti (12-14 mesi) e, di conseguenza, dei danni dovuti all’infestazione.
  •  Il Punteruolo del grano infesta preferibilmente tutti i tipi di cereali compreso il riso, ma può attaccare all'occorrenza anche manioca, castagne secche, paste alimentari o, in alcuni casi  anche le leguminose come piselli, ceci e fagioli.

Questo strano insetto con un rostro (detto clipeo) a forma di proboscide appartiene alla famiglia del punteruolo del riso, e del famigerato punteruolo della palma che tanti danni sta causando al paesaggio dei lungomari Italiani, emergenza così sentita che ormai è diventato obbligatorio per legge denunciare e iniziare una disinfestazione proattiva immediatamente sulle piante colpite. 
 

Imparando a  distinguerli da altri insetti infestanti delle derrate, impareremo a difendersi da loro. Importante è rivolgersi subito a un’impresa specializzata in disinfestazioni di prodotti alimentari in stoccaggio o durante il processo di fabbricazione vero e proprio.



negozio disinfestazione

Compra on line! Prodotti, Attrezzature e Macchinari per la DisinfestazioneFai Da Te