L’eloterìde

Le larve di questo coleottero provocano moltissimi danni. Misurano fino a 2,5 cm, sono molto sottili e perforano radici e tubercoli per nutrirsi. In questo modo, scavano delle minuscole gallerie sulle piante colpite. Sono color bruno arancio e possiedono 3 paia di zampe. Compaiono all’inizio dell’estate, principalmente in luglio.

Gli strumenti di lotta

Rimedi colturali:
raccogliete le larve e distruggetele;
tagliate e distruggete le piante colpite.
Rimedi biologici:
favorite la presenza di alcuni ausiliari come il toporagno e gli uccelli;
attirate le elateridi; utilizzando delle piante trappola destinate unicamente a questo scopo.
Rimedi chimici:
nebulizzate degli insetticidi, oppure disponete dei granuli insetticidi attorno alle piante infestate.


color marrone o grigio-nero che misura circa 9 millimetri

Vedi Anche:  Ragnetti Rossi: come eliminarli