Disinfestazione cimici dei letti

Come liberarsi dalle cimici dei letti

La disinfestazione

Disinfestazione cimici dei letti, punto di riferimento per tutti coloro che hanno l’urgenza di bonificare le loro strutture, presenta servizi di risanamento ambientale fornendo soluzioni personalizzate grazie alla professionalità accertata e condivisa dai clienti che ne hanno provato il servizio quale soluzione definitiva alla bonifica delle aree infestate.

Appartamenti, aziende, locali, capannoni, realtà museali e qualsiasi altro habitat viene individuato nel portale Disinfestazioni. Info nel rispetto dell’ambiente.

Forse il termine di Ecompatibilità o di Disinfestazione proattiva potrebbe sembrare un modo di dire, ma non è così. Se per la prima si intende un metodo ecologico d’intervento, per la seconda, con il termine di proattivo si intende la capacità di gestire il problema con un sano atteggiamento di prevenzione che potrebbe essere rappresentato, come esemplificazione, dall’applicazione di barriere architettoniche contro i piccioni.

Il portaleDisinfestazioni.info, rappresenta a tal proposito un utile strumento di navigazione per l’accesso ai servizi, ai contatti e non per ultimo all’orientamento, attraverso delle schede etologiche facilmente consultabili, sulla tipologia dell’agente infestante.

I servizi proposti da Disinfestazioni.info promuovono la capacità di soluzione indirizzata sia al privato che alle aziende. Lo sviluppo della tecnologia nel tempo, ha permesso la possibilità d’intervento nella bonifica, anche con un sistema ecocompatibile che consente il proseguimento delle normali attività quotidiane durante il processo di risanamento. Le aziende, distribuite su tutto il territorio nazionale hanno capacità d’azione in tutti i settori: da quello agricolo al manifatturiero, dall’alimentare all’alberghiero. I tecnici proporranno metodi di disinfestazione cimici dei letti capaci di incontrare le esigenze di ogni singolo cliente.

Vedi anche  Disinfestazione cimici dei letti prezzi

Cimici dei letti, come riconoscerle

Cimex lectularius, parassita dal corpo allungato e sottile, comunemente conosciuto come la cimice dei letti, appartiene alla famiglie delle Cimicidae ed ha dimensioni che vanno dai 5 ai 6 millimetri. La specie si annida in luoghi chiusi e ambienti caldi, si nutre di sangue che si procura sia dall’uomo sia da animali a sangue caldo. Le antenne che le sovrastano il capo sono recettori di calore che le permettono di individuare l’ubicazione dell’ospite da cui trarre nutrimento attraverso la bocca succhiante e pungente.

Uscendo allo scoperto specialmente di notte, in quanto animale ad abitudine notturna, è difficile da individuare e la sua presenta rappresenta un enorme problema sia per i luoghi pubblici quali alberghi, pensioni o mezzi di trasporto, che privati. Visivamente mutabile, la cimice dei letti, è di colore giallastro prima del pasto, dopo di che ne assume uno rosso rubino.

Parassita molto diffuso negli anni ’40, la cimice dei letti, con l’andare del tempo ha subito un notevole declino, dato probabilmente dell’utilizzo di pesticidi, per riapparire nuovamente in tutto il globo attorno agli anni 2000. La motivazione di questo ripopolamento si è giustificata, con molta probabilità, nell’aumento degli spostamenti dovuti alla globalizzazione e nella maggiore resistenza che il parassita ha sviluppato nel corso del tempo nei confronti dei pesticidi. Il suo ambiente favorevole per gli spostamenti e riproduzione è da ricercare nei tessuti degli abiti, dove si nasconde e nelle valigie, attraverso i quali trova nuovi ambienti da infestare.

L’effetto sull’uomo

cimici dei letti punturePur non essendo pericolosa per l’uomo, la cimice dei letti, nutrendosi del suo sangue, determina sullo stesso effetti decisamente irritanti. La puntura, penetrando nella pelle ed il prelevamento ematico con bocca succhiante della cimice del letto, danno vita a lesioni e rigonfiamenti rispetto alla superficie cutanea e un fastidioso sintomo pruriginoso. Se è vero che nella maggior parte dei casi gli indizi dell’infestazione si presentano nel breve periodo, è anche vero che in alcune circostanze si possono manifestare anche dopo tempi decisamente più lunghi. La puntura della cimice del letto generalmente non rappresenta un grave pericolo per l’uomo tranne che per alcune patologie legate ad allergie particolari. L’effetto generalmente non dura più di due settimane.

Vedi anche  Disinfestazione formiche

Come si riconoscono

Le punture della cimice del letto, essendo questo parassita un animale che si muove per strisciamento, possono essere in genere riconosciute perché disposte in linea o ammassate in punti ben definiti della cute Solitamente si rilevano sulle parti del corpo scoperte quali braccia, gambe o viso.

 

I costi per un intervento di disinfestazione cimici dei letti

L’argomento costi è ovviamente subordinato a vari fattori. E’ chiaro che sia la tipologia che l’ambiente sul quale intervenire ne determinano i numeri. Differente prendere seri provvedimenti nei confronti della presenza di roditori come di blatte o di qualsiasi altro genere infestante.

Le metodologie sono diverse come è diverso il procedimento che si dovrà adottare in base alla richiesta del cliente, sia esso chimico o ecologico. Altro fattore da considerare è dato dalla facilità o meno di raggiungere il luogo sul quale dovrà essere fatto l’intervento e dalle sue dimensioni, dalla facilità di accesso e dalla programmazione.

A tal proposito, attraverso il portale Disinfestazioni.info sarà possibile accedere all’azienda di riferimento e ricevere gratuitamente preventivi e consigli oltre che finalizzati alla bonifica, anche alla prevenzione, individuando i punti critici del luogo visitato.